Marcia della Pace: l’evento sarà in modalità on line

La “Marcia della pace” prevista a Sanluri per il 29 dicembre è stata annullata in presenza e verrà proposta in modalità on line.

In seguito all’approvazione dell’ultimo decreto legge del Governo contenente le nuove norme per arginare il contagio da Covid-19 nelle festività, il Comitato promotore, insieme alla Delegazione regionale Caritas Sardegna, alla Caritas Ales-Terralba, alla Caritas diocesana di Cagliari, al CSV Sardegna Solidale e al Comune di Sanluri, ha stabilito l’annullamento della 35ma Marcia della pace “Educazione, lavoro, dialogo tra le generazioni: strumenti per edificare una pace duratura” in presenza a Sanluri, e lo svolgimento della stessa iniziativa in modalità online, nello stesso giorno e orario previsti, mercoledì 29 dicembre 2021, alle ore 15.

Qui di seguito il link della pagina you tube della diocesi dove sarà possibile seguire l’evento:https://www.youtube.com/channel/UCtDnAW-ha41gC22PYNQbTIA

 

In apertura, dopo il canto dei tenores di Bitti, la preghiera iniziale e l’intervento di monsignor Roberto Carboni, arcivescovo di Oristano e Vescovo di Ales – Terralba,
seguiranno gli interventi di Alberto Urpi sindaco di Sanluri, di don Mariano Matzeu parroco di Sanluri, di Alessandra Zedda, vice-presidente Giunta Regione Sardegna, di
don Marco Statzu direttore della Caritas diocesana di Ales-Terralba, di don Marco Lai direttore della Caritas diocesana di Cagliari, di Giampiero Farru presidente CSV
Sardegna Solidale, di monsignor Giovanni Paolo Zedda Vescovo delegato della Conferenza episcopale sarda per il servizio della carità.
Ci sarà poi la relazione del testimone della Marcia, monsignor Giuseppe Baturi, arcivescovo di Cagliari e vicepresidente della Conferenza episcopale italiana. Le conclusioni saranno affidate a don Angelo Pittau, presidente del Comitato promotore.