Sanluri Legge 2021

Arriva Sanluri Legge, V edizione: dal 18 giugno al 2 luglio è in programma un ricco calendario letterario tra best seller internazionali e romanzi di giovani emergenti.

Sono previste sei giornate da vivere tra la splendida cornice del Castello di Sanluri e il Parco S’Arei (ex Scolopi). Si inizia con Vanessa Roggeri che propone il suo libro “Il battito dei ricordi”, alle ore 18.30 di venerdì 18 giugno. Il percorso letterario proposto si svilupperà poi venerdì 25 giugno, alla stessa ora, con la presentazione del libro di Francesco Abate “I delitti della salina”.

Nello stesso fine settimana nel consueto orario, sabato 26 gli ospiti saranno Alessandro Sallusti e Luca Palamara che portano il volume “Il sistema. Potere, politica affari: storia segreta della magistratura italiana” e domenica 27 Lorenzo Scano che propone il suo romanzo noir “Via libera”.

Chiudono la rassegna, giovedì 1 luglio e venerdì 2 luglio alle ore 18.30, rispettivamente Ciro Auriemma con il suo volume “Il vento ci porterà” e Giampiero Mughini che propone infine il suo ultimo libro “Nuovo dizionario sentimentale”.

«Siamo davvero orgogliosi di questa iniziativa letteraria – spiega il sindaco Alberto Urpi – Un festival letterario che abbiamo ideato cinque anni fa e fatto crescere di stagione in stagione. Nei giorni del festival Sanluri diventa in centro culturale della Sardegna che accoglie scrittori di fama internazionale e giovani talenti emergenti. Abbiamo il merito di far proseguire nel tempo una così importante manifestazione che ogni anno cresce».

Il direttore artistico Giovanni Follesa. «Sono molto soddisfatto dei risultati raggiunti da Sanluri Legge. Poter realizzare il Festival in presenza, ritrovando il contatto con il pubblico, è fondamentale per i tanti appassionati di libri ma anche, e soprattutto, per gli scrittori ai quali il rapporto diretto “di vicinanza” è mancato. Sul fronte dei contenuti la rassegna offre un cartellone di altissima qualità, mixando importanti autori regionali con nomi di spicco del panorama culturale del Paese

 Programma Sanluri Legge 2021

Castello di Sanluri Anteprima Sanluri Legge 2021Venerdì 18 giugno h. 18:30

Vanessa Roggeri – Il battito dei ricordi (ed. Rizzoli)

Nata e cresciuta a Cagliari, dove si è laureata in Relazioni Internazionali. Ha pubblicato Il cuore selvatico del ginepro (2013), Fiore di fulmine (2015) e La cercatrice di corallo (2018), con cui ha vinto il Premio Letterario Grazia Deledda e il Premio Alghero Donna. È editorialista per “La Nuova Sardegna”.

Parco S’Arei

Sanluri Legge 2021 – Il Festival

Venerdì 25 giugno h. 18:30
Francesco Abate – I delitti della salina (ed. Einaudi)

È capo redattore delle pagine della Cultura de L’Unione Sarda. Ha esordito con Mister Dabolina (Castelvecchi, 1998). Sono seguiti Il cattivo cronista (Il Maestrale, 2003), Ultima di campionato, da un soggetto vincitore del premio Solinas (Il Maestrale, 2004/ Frassinelli 2006), Getsemani (Frassinelli, 2006) e I ragazzi di città (Il Maestrale, 2007). Con Einaudi ha pubblicato Mi fido di te (Stile libero 2007 e Super ET 2015), scritto a quattro mani con Massimo Carlotto, Cosí si dice (2008), Chiedo scusa (con Saverio Mastrofranco, Stile libero 2010 e Super ET 2012 e 2017), Un posto anche per me (2013), Mia madre e altre catastrofi (2016), Torpedone trapiantati (2018) e I delitti della salina(2020). È fra gli autori dell’antologia benefica Sei per la Sardegna (Einaudi 2014, con Alessandro De Roma, Marcello Fois, Salvatore Mannuzzu, Michela Murgia e Paola Soriga).

Sabato 26 giugno h. 18:30
Alessandro Sallusti – Luca Palamara – Il sistema – Potere, Politica, Affari: Storia segreta della Magistratura italiana (ed. Rizzoli).

Alessandro Sallusti – Giornalista dal 1981, ha lavorato per “il Giornale” di Indro Montanelli, poi per “Il Messaggero”, “Avvenire” e per il “Corriere della Sera”. Ha diretto “Libero” e dal 2010 è direttore responsabile del “Giornale”.

Luca Palamara – È stato il più giovane presidente dell’Associazione nazionale magistrati dal 2008 al 2012. Membro togato del Csm dal 2014 al 2018, nell’ottobre 2020 viene radiato dall’ordine giudiziario a seguito di un’indagine sul suo ruolo di mediatore all’interno del sistema delle correnti della magistratura. Contro questa decisione ha presentato appello.

Domenica 27 giugno h. 18:30
Lorenzo Scano – Via libera (ed. Rizzoli)

Lorenzo Scano vive a Cagliari dove ha cominciato a scrivere crime fiction da giovanissimo. Ha pubblicato il romanzo Pioggia sporca, è stato titolare della libreria “Metropolitan”, specializzata in romanzi gialli, thriller, noir, e finalista al premio “Corpi Freddi Awards” nella categoria Migliore autore esordiente. Nel 2021 esce Via libera edito da Rizzoli.

Castello di Sanluri

Sanluri Legge off

Giovedì 1 luglio h. 18:30
Ciro Auriemma – Lascia parlare il vento (ed. Baldini + Castoldi)

Fa parte del Collettivo Sabot fondato da Massimo Carlotto. Insieme a Massimo Carlotto, Francesco Abate e al Collettivo Sabot, ha pubblicato nel 2008 il romanzo Perdas de Fogu (edizioni e/o), vincitore del premio letterario Nori Ecologista “Jean-Claude Izzo”. Nel 2010 ha pubblicato il romanzo Sette giorni di maestrale, scritto a quattro mani con Renato Troffa e inserito all’interno del trittico Donne a

perdere (edizioni e/o), finalista al IV premio del festival mediterraneo del giallo e del noir. Nel 2014, insieme a Piergiorgio Pulixi e Stefano Cosmo, ha pubblicato il romanzo Padre Nostro, secondo classificato al premio Nebbia Gialla di Suzzara 2015.Alcuni suoi racconti sono comparsi su “Il Manifesto”, “La Nuova Sardegna”, “E – periodico di Emergency”, “I Amnesty” (periodico di Amnesty International), “Altair Magazine” (periodico spagnolo). Un racconto scritto con Massimo Carlotto e Piergiorgio Pulixi è stato pubblicato nel 2011 nella monografia Crimini di establishment di MicroMega.

Nel 2016 un racconto scritto assieme ai membri del Collettivo Sabot è stato pubblicato nella raccolta Mai senza rete, Rete Iside Onlus.

Venerdì 2 luglio h. 18:30
Giampiero Mughini – Nuovo dizionario sentimentale. Delusioni, sconfitte e passioni di una vita (ed. Marsilio)

Giornalista e scrittore, vive a Roma, dove custodisce nella sua casa un patrimonio culturale di inestimabile valore.

Ha scritto, fra l’altro, Compagni, addio (Mondadori, 1987), A via della Mercede c’era un razzista (Rizzoli, 1991), La ragazza dai capelli di rame (Rizzoli, 1993), Il grande disordine (Mondadori, 1998), E la donna creò l’uomo (Mondadori, 2006), La collezione. Un bibliofolle racconta i più bei libri italiani del Novecento (Einaudi, 2009). Grande tifoso juventino, nel 2008 è uscito per Mondadori il suo Juve. Il sogno che continua.

Allegati